lunedì 22 febbraio 2010

Biografia Magne Furuholmen

Magne Furuholmen è nato a Manglerud, Oslo, Norvegia, il 1 novembre 1962.
Magne è figlio di Annelise Nøkleby, insegnante, e del trombettista della Bent Solve Orchestra Kåre Furuholmen purtroppo scomparso nel 1969 a Drammen a causa di un incidente aereo (al quale, per ironia della sorte assistette Morten con suo fratello Håkon). Magne ha una sorella (Line) e due fratellastri (Thorstien e Trygve) avuti dal secondo matrimonio della mamma.

Magne all'età di 10 anni incontra Paul con il quale fonderà successivamente i Bridges insieme a Øystein Jevanord e Viggo Bondi
A 15 anni si trasferì con la famiglia nella zona di Asker (vicino ad Oslo) dove inizia a frequentare l'Askers Young Peoples University.
Estate 1980: i Bridges pubblicano e si auto-producono l’album Fakkeltog in 1000 esemplari di cui 600 vendute. Realizzeranno successivamente l'album Poem che non verrà mai pubblicato. I Bridges si sciolgono.
Successivamente Magne e Paul incontreranno Morten ed il resto è storia!
Magne è sposato dall'8 agosto 1992 con Heidi Elisabeth Rydjord con la quale ha avuto due figli: Thomas Vincent (20.04.1990) e Filip Clemens (02.10.1993)
Durante i sette anni di pausa artistica degli a-ha Magne si avvicina alle arti visive. Il suo maestro è Kjell Nupen. Magne è oggi stimato artista anche in questo campo.

1989
13 ottobre: Magne inaugura la sua carriera di artista di arti visive con Maleri, la sua prima mostra tenutasi presso la galleria Solvberget (Stavanger, Norvegia)

1994
Magne incide l'album Ti Kniver I Hjertet insieme a Kjetil Bjerkestrand con la collaborazione di Eivind Aarset. L'album è colonna sonora del film omonimo.

1995
Magne espone le sue xilografie presso l'Heine-Onstad-Senter. Titolo della mostra: Kutt. Magne ha preso l'ispirazione per questi suoi lavori dagli spartiti di suo padre ritrovati fra i resti dell'aereo precipitato all'interno della custodia della sua tromba. E' disponibile catalogo ISBN: 82-90955-18-9

1996
Magne disegna la copertina dell'album Songs From the Pocket di Jørun Bøgebergs. All'album partecipa (fra i vari altri artisti) Morten.

1997
Gennaio-Febbraio: L'album Hotel Oslo dei Timbersound è la colonna sonora di una serie televisiva norvegese.

1999
Magne partecipa all'album Mountains of Time dei Savoy, suonando clavicorda nel brano Bottomless Pit.

2001
7 febbraio: esce Ties That Bind, il francobollo che Magne ha disegnato su commissione del governo norvegese. Il francobollo è dedicato alla festa di San Valentino. Numero bollo: NK 1420, totale copie: 2 milioni e 500 mila, valore 4.50NOK.

2002
Esce il libro Lerkrukker & Glasmosaik (pubblicato dalla danese Liebeskind, ISBN: 87-91129-02-8) avente come oggetto opere in vetro realizzate da Magne.

2003
La compagnia area SAS in collaborazione con Acme Studio commissiona a Magne un set di cancelleria da vendere in aereo. Magne realizza quindi una penna ed un porta biglietti da visita.
19 dicembre, Bergen: viene inaugurata in piazza Vågsallmenningen la giara Resonance. L'opera è alta oltre tre metri e dalla stessa fuoriescono suoni e vapore. Attorno alla giara delle luci che la illuminano e dalla giara fino al porto una guida di piastrelle.

2004
Esce Past Perfect Future Tense, il primo album come Magne F. Magne espone presso la galleria Paul Stolper di Londra.
A questo disco è associato il protfolio Paynes' Grey che comprende numerose stampe monotipo, stampe tipo puntasecca ed un libro dallo stesso titolo, disponibile anche in edizione limitata (editore: Hatje Cantz, ISBN:78-3-7757-1567-6 ) contenente riproduzioni delle stampe, foto e poesie.
Magne pubblica inoltre il libro d'arte stjerneskutt in collaborazione con Henning Kramer Dahl (Press Forlag ISBN: 82-7547-159-1). Il libro ha come tema i 12 mesi dell'anno (ad ognuno dei quali è dedicata una poesia ed un disegno).E' disponibile solo 365 in copie ufficiali (365 come i gioni dell'anno ed il prezzo del libro in corone). E' solo in norvegese.

2005
Ad inizio anno Magne collabora (suonando il pianoforte) insieme a Martin Terefe al singolo "Indian Ocean" di Yusuf Islam (precedentemente noto come Cat Stevens). Il singolo è volto alla raccolta fondi per i bambini rimasti orfani a seguito dello Tsunami del 26.12.2004. Alla registrazione partecipa anche Neil Primrose dei Travis.

2006
Magne crea due opere con la neve chiamate Endangered Species e Greetings From Norway per il danger global warming project
Sempre in tema di arte espone nuovamente ad Asker e si fa promotore in Norvegia della collezione New Religion di Damien Hirst (che come Magne collabora con la galleria di Paul Stolper di Londra).

2007
E' l'anno di Monologues: una raccolta di monotipi olio su tela che vengono esposti sia a Londra (c/o Paul Stolper) che presso Galleri Trafo (Asker). Questa serie dispone anche di un catologo ISBN:978-0-9552154-4-5 (curiosità: il catalogo è stampato in Italia).
In occasione della premiazione dei nobel 2007 il leader mondiale di fertilizzanti ed alluminio Norsk Hydro commissiona a Magne una scultura. Magne realizza quindi Climax con pezzi di alluminio ricavati da vecchi cartelli stradali e da un F16 smantellato. Climax è un castello di carte che simboleggia l'instabilità dell'ecologia mondiale. Magne realizza anche una serie di carte da gioco con su incisa una rivisitazione del trattato di Kyoto. Copia delle carte è consegnata ad Al Gore, vincitore del premio nobel per la pace 2007.
Magne collabora alla colonna sonora del film Umi no Shanghai (La notte più lunga a Shanghai) insieme a Guy Berryman dei Coldplay e Martin Terefe.

2008
Nascono gli Apparatjik. Siamo in autunno e Guy Berryman (Coldplay), Jonas Bjerre (Mew), Martin Terefe (Kensaltown Records) si riuniscono per registrare il brano Ferreting che farà da sigla di chiusura alla serie TV della BBC Amazon (condotto da Bruce Perry). Il brano è quindi incluso nella relativa compilation Songs For Survival (che include anche altri artisti prodotti da Terefe come Jason Mraz e Yusuf Islam).

2009
Il 09.09.09 viene lanciato il sito internet Apparatjik.com.
Gli Apparatjik rilasciano brani e video attraverso vari social network, specialmente attraverso MySpace.
Magne fa da presidente della giuria del By:Larm, una manifestazione volta a scovare nuovi talenti norvegesi.

2010
1 febbraio: esce We Are Here, il primo album degli Apparatjik e Magne si esibisce con loro al Club Transmediale di Berlio all'interno della manifestazione CTM Berlin
Febbraio: Magne fa di nuovo il presidente della giuria del By:Larm
5 giugno: gli Apparatjik si esibiscono alla manifestazione Go With The Flø
23 settembre: gli Apparatjik si esibiscono presso la Serpentine Gallery, Londra

2011
In data 31 gennaio 2011 viene annunciato attraverso il bollettino Important Message to all Apparatjiks che gli Apparatjik dal 12 al 27 marzo sono coinvolti in una manifestazione d'arte e musica dedicata presso la Neue Nationalgalerie di Berlino.
La manifestazione aprirà con un concerto il 12 marzo e si concluderà con un concerto il 26. Il 27 ci sarà un'ulteriore performance in collaborazione con la Deutsches Kammerorchester. Presso la  Neue Nationalgalerie di Berlino viene quindi posizionata un'installazione.
Al centro di installazione e concerti degli Apparatjik la proiezione verso lo spazio cittadino di immagini in movimento provenienti da un grande cubo sito all’interno della struttura in vetro (un riferimento al cinetico Licht-Raum-Modulator creato nel 1930 da Moholy-Nagy).
13 maggio: gli Apparatjik si esibiscono a Mosca presso lo Strelka Institute for Media Architecture and Design. L'evento è ad invito gratuito reperibile attraverso il sito web di Strelka (200 inviti ognuno dei quali per 2 persone).
23 maggio: Magne insieme a Jonas Bjerre è impegnato in un workshop ad Halle in collaborazione con la Burg Giebichenstein University of Art and Design.
1 settembre: inaugurazione della galleria Stolper + Friends ad Oslo (esposte opere dalla collezione "The Souls" di Damien Hirst)
15 ottobre: concerto degli Apparatjik a Graz, Austria.
7 novembre: NRK trasmette un documentario di 30 minuti su Magne con il programma "Nasjonalgalleriet"
11 novembre  apre ad Helsinborg (Svezia) una mostra collettiva chiamata Under Stor Press (sotto forte pressione) all'interno della quale vengono esposti dei lavori di Magne facenti parte di Futura Plus
26 novembre: apre la mostra individuale ECHO presso la galleria Stolper + Friends

2012
Gennaio - Maggio: Magne partecipa in veste di mentore al programma The Voice.
19 marzo - 23 settembre: si tiene a Nyfossym una mostra retrospettiva presso il museo Blaafarveværket dove vengono esposti lavori di vario genere ed epoche (giare, stampe etc.)
5 luglio: gli Apparatjik suonano al festival di Roskilde
23 luglio: apre a Stiklestad il festival di Olsokdagene che si protrarrà fino ad agosto. L'artista dell'anno di questa edizione è Magne che Magne partecipa con delle stampe in edizione limitata di sole 20 copie ciascuna.
29 settembre: gli Apparatjik suonano gratis ad Oslo in occasione della riapertura del Astrup Fearnley Museum presso la nuova struttura sita nel quartiere di Tjuvholmen. La nuova costruzione porta la firma di Renzo Piano.
06 novembre: gli a-ha sono nominati cavalieri dell'ordine di Sant'Olav
11 dicembre: il coro maschile giovanile Sølvguttene esegue una musica frutto dell'esperimento I Whish This Was A Song.
21 dicembre: Magne si esibisce insieme a Tini Flaat Mykland e Martin Halla all'Domkirke in occasione del concerto natalizio Desembertoner

2013
9 gennaio: apre l'hotel The Thief che al suo interno ha una stanza a tema dedicata agli Apparatjik e realizzata con la loro collaborazione.
Marzo: esce l'album Winter Days di Martin Halla, vincitore di The Voice Of Noreay 2012. Magne collabora su diversi brani come autore (Illuminate The Sky, Ignited, If He’s The One, All The Red Lights, Everybody’s Angel), musicista, cori.
2 maggio 2013: inaugurazione privata mostra d'arte (apertura ufficiale 3 maggio 2013) relativa alle opere della collezione Norwegian Wood.
3 maggio 2013: concerto degli Apparatjik allo Statens Museum for Kunst, Copenaghen.

2014
25 gennaio: apre a Stavanger, Norvegia presso la Kunstgalleriet la mostra Norwegian Wood Remix. La mostra consiste opere ispirate ai Beatles non esposte insieme alla collezione Norwegian Wood del 2013. All'apertura si registrano vendite per oltre 1 milione di corone.
4 settembre: ad Oslo presso la galleria Kunstverket apre la mostra Self-Portraits che si protrarrà fino al 28 settembre.
18 settembre: Magne inaugura la sua pagina ufficiale su Facebook.
20 settembre: durante una sessione di domanda e risposta sulla nuova pagina Facebook Magne annuncia che gli è stato commissionato un parco di sculture. Tale parco sarà il più grande parco di sculture di tutta la scandinavia
23 e 24 ottobre: gli Apparatjik si esibiscono insieme alla  NRK Kringkastingorkestre (KORK) in occasione dell'inaugurazione della nuova nuova sala concerti della città di Fosnavåg, la Fosnavåg konserthus.

2015
22 giugno: A-Magasinet di Aftenpostan pubblica un lungo articolo dedicato a Magne all'interno del quale si annuncia che il parco di sculture a lui commissionato aprirà a Fornebuporten, Oslo nel 2016.

2016
4-28 febbraio presso la galleria Norske Grafikere a Oslo si tiene la mostra dal titolo "Marginalia".
9 giugno: viene inaugurato il parco di sculture "Imprints" sito a Fornebuporten, Oslo.
26 agosto: prima tappa della mostra itinerante "Texture" le cui opere sono realizzate insieme alla Regina Sonja di Norvegia. La mostra toccherà diverse città concludersi il 17 maggio 2017 a Steinberg.

2017
7-11 febbraio durante la Stockholm Furniture Fair vengono esposti dei tappeti ispirati ad Imprints e realizzati in collaborazione con Urban Fabric Rugs.



Pubblicazioni

Monografie:

  • monologues, catalogo pubblicato da paul stolper 2007, isbn: 978-0-9552154-4-5
  • payne's gray, libro dell'artista pubblicato da hatje cantz verlag 2004, isbn: 978-3-7757-1567-6
  • foci, catalogo pubblicato da lillehammer art museum 2003, isbn: 82-91388-41-5
  • kutt/cuts, catalogo pubblicato da henie onstad art center 1995, isbn: 82-90955-18-9
  • In Transit 2013, di Ute Meta Bauer, Selene Wendt, Richard Dyer, Octavio Zaya, Henning Kramer Dahl, pubblicato da Forlaget Press AS isbn: 9788275474139

Libri e cataloghi vari:
  • gap hanoi, catalogo pubblicato da office of contemporary art norway 2006, isbn: 82-92495-00-2
  • paul stolper editions, catalogo pubblicato da paul stolper 2005, isbn: 0-9552154-0-4
  • stjerneskutt libro dell'artista in collaborazione con henning kramer dahl, pubblicato da press forlag 2004 isbn: 82-7547-159-1
  • libro di arte norvegese 2005, pubblicato nel 2006, isbn: 82-7039-043-7
  • reflections of new nordic light, catalogo san pietroburgo, pubblicato nel 2003, isbn: 92-893-0889-3
  • kunst i statoils eie (art in statoil's collection), pubblicato da statoil 2002, isbn: 82-991255-3-7
  • lerkrukker & glasmosaik, catalogue published by liebeskind, dk 2002, isbn: 87-91129-02-8
  • blue note boulevards, libro dell'artista in collaborazione con henning kramer dahl pubblicato da grondahl dreyer 1997, isbn: 82-504-2452-2
  • y project, catalogo pubblicato day ming pao publications, hong kong 1996, isbn: 962-357-893-8
  • Alphabets a miscellany of letters, published byblack dog publishing, 2010, isbn13: 978 1 907317 095  
  • QSPA 5, Press, 2016 in collaborazione con la Regina Sonja di Norvegia e Lars Saabye Christensen
Molte delle informazioni sono state prese da: magnef.org/bibliography



Link utili